Ufficiale Berrettini, dolore infinito per tutti i suoi fan

Dal dolore al sorriso e dal sorriso al dolore, Berrettini continua a vivere sulle montagne russe: lacrime agli occhi per gli appassionati

Reduce da un lungo stop di oltre sei mesi per infortunio, Matteo Berrettini è tornato in campo dando importanti segnali di ripresa sia dal punto di vista fisico sia da quello mentale. Il tennista romano, infatti, pronti via ha già raggiunto due finali nel giro di poche settimane, aggiudicandosi il titolo all’Atp 250 sulla terra battuta di Marrakech. Un titolo che, oltre ad una massiccia dose di fiducia, gli ha garantito un balzo nel ranking di oltre cinquanta posizioni tradottosi nel ritorno nella top-100.

Berrettini ricorda il suo dolore infinito
Il tennista romano è tornato a sorridere, ma la ferita è ancora aperta (Ansa Foto) – Pallacanestrobiella

Adesso, l’azzurro riprenderà il suo cammino nei Masters 1000 di Madrid e Roma, prima di tuffarsi nella prestigiosa parentesi del Roland Garros. Intanto, però, nonostante il ritorno al successo, Matteo è costretto a convivere col ricordo del difficilissimo momento attraversato dopo il grave infortunio allo US Open 2023. Lo si evince da alcune dichiarazioni rilasciata durante le riprese di “Zeta”, nuova serie prodotta dalla Red Bull (suo sponsor tecnico).

Berrettini ricorda il momento difficile: le sue parole sono commoventi

È stato il momento più difficile, durante il quale ho sentito che il serbatoio si era completamente svuotato e che facevo veramente fatica ad alzarmi dal letto la mattina, ha rivelato Berrettini visibilmente provato. “A un certo punto ho detto: «adesso faccio solo le cose che mi va di fare». Ho dovuto prendermi cura di me stesso, ha poi aggiunto.

Berrettini ricorda il suo dolore infinito
Il racconto di Matteo Berrettini spezza il cuore agli appassionati (Ansa Foto) – Pallacanestrobiella

Il trionfo sulla terra rossa di Marrakech ha rappresentato per il tennista azzurro una vera rinascita. E si tratta di un trionfo doppiamente importante, perché gli ha ‘regalato’ una nuova consapevolezza. “Tutto questo lavoro che ho fatto su me stesso mi dà la forza di dire che sicuramente ci saranno momenti difficili, momenti tristi. Però, l’importante era ripartire con un’energia migliore rispetto al passato e ritrovare gioia ed eccitazione per un evento che sta arrivando e non il terrore di dire: «adesso succederà qualcosa…»”, ha concluso Matteo.

Inutile dire che il racconto del finalista di Wimbledon 2021 ha generato grande commozione tra i suoi fan e tra gli appassionati di tennis in generale. La speranza di tutto è che il sorriso possa continuare a splendere sul suo volto, magari a suon di ottimi risultati.

Impostazioni privacy