<?php echo $notizia['titolo_it']; ?>

5 considerazioni sul derby

ALBANO CHIRURGICO

Quando si parla di Albano Chiarastella si sottolineano le impagabili doti difensive, ma contro la Novipiù l'italo-argentino ha saputo far male anche nell'altra metà campo. Due suoi tiri da oltre l'arco consentono all'Edilnol di prendere il largo nel terzo quarto. Quando servono gli attributi citofonare Chiarastella, sempre presente.


CAPITANO MIO CAPITANO...

La Novipiù parte con le marce alte, una partenza che poteva spaventare ma i canestri di Carl Wheatle hanno permesso a Biella di rimanere a contatto. Quindici punti, sette rimbalzi, quattro assist e una difesa sempre competente: un esame di maturità superato a pieni voti per il capitano rossoblù.


TERZO QUARTO D'APPLAUSI

Al rientro dall'intervallo lungo ci si aspettava un match punto a punto, ma Biella scende in campo con l'atteggiamento giusto, specialmente in difesa. Due bombe di K.T. Harrell e una di Albano Chiarastella regalano l'allungo decisivo, poi Casale non riesce a rientrare. Il margine creato nel terzo quarto è stato decisivo.


CAMBIO D'ASSETTO, MA LA DIFFERENZA NON SI NOTA

A poche ore dal derby arriva la tegola Lorenzo Saccaggi, out per un problema fisico. Carrea ridisegna il suo quintetto, fa vivere a Massone una super sfida da unico playmaker e trova il giusto supporting cast in uscita dalla panchina. Una squadra si quantifica dal modo in cui sa gestire gli imprevisti, e l'Edilnol è una vera squadra.


GIOCHIAMO IN CASA!

Oltre 350 tifosi hanno seguito in massa Biella in questo attesissimo derby lontano dalle mura amiche. Il grande incitamento dei ragazzi della Curva dal riscaldamento fino a dopo la sirena ha permesso all'Edilnol di giocare in un ambiente familiare. HYPE Forum o PalaFerraris, la differenza non si sente. Abbiamo giocato in casa!