<?php echo $notizia['titolo_it']; ?>

Stefanelli si presenta: «Qui per dare il mio contributo»

Francesco Stefanelli è ufficialmente un nuovo giocatore dell'Edilnol Pallacanestro Biella. Ecco le sue prime dichiarazioni ai media locali.


«Sono contentissimo perchè dopo otto mesi sono pronto a tornare in campo. Voglio dare il mio contributo per aiutare la squadra, mi trovo molto bene con i compagni e loro sono stati bravi perchè mi hanno permesso in condizione di entrare nel loro gruppo. Cercavo una squadra che avesse un obiettivo playoff e Biella ha quel valore aggiunto rappresentato dalla sua storia che ti attira e ti convince a scegliere questa piazza».


«L'infortunio arrivato dopo una stagione fino a quel momento perfetta può spezzarti le gambe, per questo motivo cercavo una squadra che mi potesse dare l'opportunità di giocare ad alti livelli e credo che Biella sia la migliore scelta. Questa è una squadra che non molla mai e che si allena forte per tutta la settimana. Sappiamo bene quali sono le gerarchie, per cui nei momenti difficili la squadra si compatta e riesce a trovare una vittoria come quella nel derby con Casale, un segnale forte che abbiamo dato al campionato e che vale molto più dei due punti che ci ha dato in classifica».


«Conoscevo quasi tutti gli italiani, ma Massone non l'avevo mai incontrato e mi ha stupito perchè ha tanto talento e ha la testa per fare il giocatore. K.T. è un ragazzo stupendo ed è il primo ad aiutare i compagni incitandoli, DeShawn lo conoscevo perchè ci avevo giocato contro l'anno scorso per cui sapevo del suo grande potenziale».


«Io sono un amante dello sport, per cui lo seguo molto. Ho diversi amici nel mondo del calcio come i giocatori del Parma Gianni Munari e Jacopo Dezi e Maxime Mbanda delle Zebre Rugby. Ci siamo conosciuti a Bologna qualche mese fa durante le rispettive riabilitazioni e siamo diventati grandi amici. Domenica saranno tutti al Forum per assistere al mio esordio».