<?php echo $notizia['titolo_it']; ?>

Fanti sulla sirena gela l'Edilnol

Il ritorno dell’Edilnol Biella all’HYPE Forum dopo le partite esterne di Coppa Italia e di Scafati non coincide purtroppo con il ritorno alla conquista dei due punti per il rossoblu. Opposti alla Leonis Roma, gli uomini di Carrea partono bene conducendo nel primo quarto, subiscono rientro e sorpasso degli ospiti nel secondo ma raddrizzano il punteggio alla fine del terzo. Decisivi gli ultimi 10 minuti, con il punteggio in costante equilibrio, fino a 20 secondi dalla sirena. 78 pari e rimessa dal fondo per l’Edilnol in quello che dovrebbe essere l’ultimo possesso della gara, ultimo fallo speso da Roma ed altra rimessa per Sims che non riesce a risolvere da solo, lasciando pochi istanti sul cronometro, sufficienti però al play Fanti per infilare il più classico del “buzzer-beater” e venire meritatamente sommerso dall'abbraccio dei compagni. Poteva finire diversamente, ma la squadra è comunque apparsa in ripresa rispetto alle ultime uscite, anche considerando le fatiche che queste hanno comportato ed il pochissimo tempo avuto per l’inserimento del nuovo acquisto Michele Antonutti.


Primo quarto. Quintetto inedito Edilnol con Carrea che schiera Saccaggi, Wheatle, Stefanelli, Chiarastella e Sims, mentre l’allenatore ospite Nuzzi manda in campo Fanti, Jones, Loschi, Hollis e Fall. Apre Wheatle dopo rimbalzo offensivo, poi si procede di pari passo sino al sorpasso di Hollis (6-8) seguito però da un parziale rossoblu di 8-0 con le triple di Sims e Stefanelli e due liberi di Wheatle. Time-out dei capitolini che riprendono con un 2+0 di Fall, ma Biella tiene il vantaggio di 6 punti prima con Sims e Chiarastella e poi con il primo canestro casalingo di Michele Antonutti (22-16). Entra anche l’altro applaudito ex-rossoblu, Luca Infante, ma la frazione si chiude con il bel canestro di Massone a fil di sirena.


Secondo quarto. La Leonis Roma sfrutta una serie di circostanze favorevoli e si riporta a contatto con un parziale di 6-0. Rimedia capitan Wheatle che, dopo aver sbagliato due liberi, segna due canestri consecutivi nati da altrettanti palloni strappati agli avversari. Altro time-out ospite, che frutta un parziale di 6-2 per i romani che raggiungono il pareggio a quota 30 esattamente a metà frazione. Segue un errore in attacco per Biella ed il canestro di Infante che manda avanti gli ospiti per la prima volta e consiglia un time-out stavolta a Carrea, fruttuoso anche per i rossoblu che chiudono un parziale di 5-0 con Wheatle e Saccaggi. Hollis rimette le cose in pari con un 2+1, poi Sims e tripla di Loschi per il nuovo sorpasso ospite (39-40). Secondo time-out rossoblu, ma stavolta non arriva la risposta sperata, al contrario Loschi concede il bis, Sims accorcia ma Fall sulla sirena mette a referto i punti del 41-45.


Terzo quarto. L’Edilnol riprende respiro con un 2+1 di Antonutti, ma non è l’inizio della riscossa sperata perché con due schiacciate di Fall, le triple di Loschi e Jones ed un 2+1 della stessa guardia americana la Leonis sale sino al 47-58. Sims, Saccaggi con due liberi, Harrell con una tripla ed ancora Sims reagiscono siglando un controparziale di 9-0 che chiama il time-ospite a 2’44” dalla sirena. L’Edilnol recupera subito palla sul portatore avversario ma non va la tripla di Stefanelli, altra buona difesa che fa spendere i 24” a Roma e pareggio di Chiarastella su assist di Stefanelli. Deciderà l’ultima frazione, ripartendo dal 58-58.


Ultimo quarto. Infante rimanda avanti la Leonis, Stefanelli replica con una tripla ma trova a sua volta la risposta di Jones. Quinto fallo di Antonutti, Chiarastella ruba palla ad Hollis e confeziona per Sims l’assist per la nuova parità a quota 63, Infante da un dispiacere ai suoi ex tifosi piazzando una tripla ma Wheatle dopo un altro prodigioso recupero di Chiarastella ed Harrell (2+1) siglano il 68-66 per Biella. Dopo il canestro di Jones restano gli ultimi 5 minuti per dirimere la contesa: Jones ed Harrell sbagliano le rispettive triple, poi il punteggio va in altalena con Loschi e Fall che riportano avanti la Leonis e Saccaggi che risponde con un canestro in entrata ed una tripla. Ad 1’48” dalla sirena Sims in arretramento sigla il 76-73 ma Jones impatta nuovamente con tre liberi, Harrell si fa perdonare il fallo siglando il nuovo +2 ma a 53” dalla fine viene un suo intervento viene nuovamente sanzionato con un fallo e due liberi che Loschi trasforma. 78 pari, rimessa in attacco Biella che non trova modo di superare l’ennesima zona difensiva ospite e brucia i 24 secondi, ma Jones va troppo corto con il tiro a 20” dalla fine. Potrebbe essere l’ultimo possesso prima del supplementare, Biella si affida a Sims in isolamento ma non va, restano due secondi sul cronometro, Fanti ha il tempo di avanzare sino a metà campo e scagliare la classica “preghiera” che va a segno mentre il tabellone si illumina di rosso: è la tripla che decide la partita sul 78-81.


Edilnol Pallacanestro Biella-Leonis Roma 78-81

Parziali: 22-16, 41-45, 58-58.

Edilnol Pallacanestro Biella: Harrell 14, Antonutti 5, Nwokoye n.e., Chiarastella 6, Saccaggi 9, Sims 27, Pollone n.e., Massone 2, Wheatle 15, Stefanelli 6. All.: Carrea.

Leonis Roma: Fall 14, Santini n.e., Fanti 10, Infante 7, Loschi 17, Bonessio, Piazza n.e., Jones 19, Hollis 13, Bushati 1. All.: Nuzzi.

Arbitri: Beneduce, Raimondo, Nottola.