<?php echo $notizia['titolo_it']; ?>

Irresistibile Edilnol! Napoli cede il passo 72-63

Settima vittoria consecutiva e primato confermato per l'Edilnol Biella che supera al Forum anche la Gevi Napoli, reduce da cinque successi nelle ultime cinque partite. Ancora una volta i ragazzi di Galbiati hanno saputo sorprendere un po' tutti, infatti la squadra rossoblu ha saputo prevalere sopratutto grazie ad una difesa intensissima che non ha mai offerto soluzioni semplici agli avversari. Difesa che ha quindi compensato una serata sfortunata al tiro, sopratutto da due, con molte conclusioni rifiutate di pochissimo dai ferri, conclusioni che, se fossero entrate in misura appena normale, avrebbero chiuso la contesa molto prima. Per contro, Biella è stata quasi perfetta ai liberi, sbagliandone soltanto tre, ed anche questa è un'altra caratteristica che non ci si aspetterebbe da una squadra con poca esperienza ma comunque capace di divertirsi e divertire con azioni spettacolari deliberatamente cercate anche quando il raziocinio avrebbe forse suggerito una maggiore calma, ma gioventù ed entusiasmo sono difficili da frenare.


PRIMO QUARTO - Saccaggi, Bortolani, Donzelli, Polite e Omogbo, i primi cinque di Galbiati mentre Sacripanti schiera Monaldi, Roderick, Sandri, Milani e Sherrod. L'Edilnol inzia con una straordinaria difesa che manda a vuoto i primi 5 possessi della Gevi mentre dal lato opposto del campo trova buone soluzioni sotto canestro portandosi sul 7-0. Sandri sblocca i suoi, Bortolani risponde dalla lunetta, Roderick mette una tripla non trovando altre soluzioni ma Saccaggi confeziona uno straordinario assist per la schiacciata volante di Polite. Napoli accusa, il colpo, incassa altri due canestri (15-5) e costringe il suo allenatore al time-out a 4'30” dalla sirena. Si riprende con due liberi di Sandri, i canestri di Polite, Sherrod e Donzelli che mantengono il +10, prima del break ospite di 0-5 (tripla di Milani, entrata di Sandri) che consigliano stavolta la panchina rossoblu ad interrompere il cronometro. Non va la tripla di Massone, Sherrod mette due liberi e Napoli è quasi a contatto, con la frazione che si chiude sul 19-16.


SECONDO QUARTO - Galbiati lascia in panca Omogbo e Polite ma trova Pollone a mettere una preziosa tripla di tabella allo scadere dei 24”. Segue una palla persa dai rossoblu ma anche un'altra tripla di Bortolani, subito annullata da Guarino per il 25-21. Rientrano Saccaggi e Polite, ma è Roderick a mettere una tripla di puro talento, prima di commette fallo su Bortolani al tiro. Due liberi a segno, poi Roderick va a commettere il suo terzo fallo e deve accomodarsi in panchina con Saccaggi che mette tripla e due liberi, intervallati da un canestro di Spizzichini. Biella a +8 con altri due liberi di Bortolani, vantaggio dimezzato da 4 liberi di Sherrod cui segue però un parziale Edilnol di 7-0 con la tripla di Barbante, altri liberi di Saccaggi e canestro di Bortolani. Sul 41-30 a 69 secondi dall'intervallo Sacripanti chiama nuovamente time-out e si affida a Sherrod che però stavolta fa 0 su 2 dalla lunetta, Polite segna in entrata il massimo vantaggio ma Sherrod annulla, poi i liberi di Milani ed il fallo di Sandri su Saccaggi al tiro da tre allo scadere: tripla sbagliata di un soffio ma tre liberi a segno: 46-34.


TERZO QUARTO - Si torna ai quintetti iniziali, quindi Sacripanti rischia di nuovo Roderick che va subito a segno, per poi ribaltare fuori per la fortunosissima tripla di Sandri. Biella sbaglia quattro conclusioni non impossibili, poi deve incassare il 2+1 di Spizzichini che riporta Napoli a -4. Giusto time-out di Galbiati con l'Edilnol che riparte con i primi due punti di Omogbo (schiacciata ad una mano in entrata) e un 2+1 di Saccaggi per poco non imitato da Pollone (per lui solo due liberi). Sul 53-42 palla in mano all'Edilnol time-out della Gevi Napoli che poi limita due possessi di Biella e va a bersaglio con Roderick ed un libero di Dincic. Ultimi 100 secondi della frazione dal 53-45, non va la tripla di Omogbo ma Biella recupera il rimbalzo e va a concludere con Massone nell'azione successiva. I rossoblu hanno esaurito il bonus ma Guarino realizza un solo libero e l'ultimo tentativo da tre di Roderick si spegne sul ferro.


ULTIMO QUARTO - Si riparte dal 55-46, l'Edilnol sbaglia ancora qualcosa di troppo, Sandri segna due liberi ma Lombardi e Bortolani convertono due rimbalzi d'attacco per il 59-48. Una stoppata di Barbante su Spizzichini viene considerata fallosa ma costa solo un punto, poi si scatena Lombardi sui due lati del campo recuperando palla e segnando 5 punti consecutivi, solo parzialmente limitati dalla tripla di Monaldi, anche perchè Polite (4 falli) segna uno splendido canestro. Napoli però giustamente non demorde e si riavvicina con un 2+1 di Sherrod. Lombardi rimedia con un altro tap-in, Sherrod segna da sotto, Polite piazza una stoppata clamorosa su Spizzichini ma commette il suo quinto fallo su Sherrod che sbaglia entrambi i liberi. Intanto il cronometro entra negli ultimi due minuti sul 68-57, Napoli prova una pressione a tutto campo ma non trova i due punti nonostante Roderick tenti di costruire assist per Sherrod. La guardia americana sbaglia poi anche un libero su due e Bortolani mette tutti d'accordo con la tripla del 71-58. Roderick replica da par suo ma ormai è troppo tardi, giusto il tempo per un libero di Donzelli ed una magia dello stesso Roderick, mentre la tripla di Lombardi arriva poco dopo la sirena. Finisce 72-63.


Una vittoria importante che conferma il primato in classifica e regala la qualificazione alle Final Eight di Coppa Italia, un bellissimo regalo che i rossoblù fanno a loro stessi e al pubblico biellese. 


Edilnol Pallacanestro Biella-Gevi Napoli 72-63


Parziali: 19-16, 46-34, 55-46


Edilnol Pallacanestro Biella: Donzelli 7, Omogbo 2, Barbante 3, Deangeli, Bortolani 20, Saccaggi 13, Bassi n.e., Pollone 5, Lombardi 9, Massone 2, Blair n.e., Polite 11. All. Galbiati.


Gevi Napoli: Guarino 4, Roderick 16, Klacar n.e., Chessa n.e., Dincic 1, Sandri 11, Milosevic n.e., Monaldi 6, Spizzichini 6, Sherrod 17, Milani 2. All. Sacripanti.


Terna Arbitrale: Bartoli, Pazzaglia, Marota.


Foto: Laura Malvarosa/Pallacanestro Biella