<?php echo $notizia['titolo_it']; ?>

Scafati ha la meglio su un'Edilnol in serata no: al PalaMangano termina 59-53

Il PalaMangano fa da cornice al dodicesimo atto della stagione di Edilnol Pallacanestro Biella, fresca di qualificazione matematica in Coppa Italia, impegnata in Campania contro la Givova Scafati, compagine a caccia di punti per uscire dai bassifondi della classifica.

PRIMO QUARTO - Quintetto iniziale consueto per coach Galbiati con Saccaggi, Bortolani, Polite, Donzelli e Omogbo. Tommasini muove subito la retina con un 1/2 dalla lunetta, Donzelli risponde sfruttando l’assist di Saccaggi (1-2). I campani iniziano con percentuali difficili dall’arco, ma al sesto tentativo Lupusor colpisce. Polite trova la via del canestro per la nuova parità a quota 4. Un parziale di 8-0 firmato Givova regala un primo tentativo di allungo della squadra di casa, obbligando coach Galbiati a chiamare timeout (12-4). Una partenza in salita per l’Edilnol che al rientro in campo trova due conclusioni pesanti con Lombardi e Saccaggi: con Biella a contatto coach Perdichizzi ferma la partita (12-10). Ancora una tripla rossoblù firmata da Giordano Bortolani per il vantaggio biellese sul 12-13, ma subito dopo il talento classe 2000 commette il suo secondo fallo personale, con Galbiati che lo richiama in panchina. Frazier riporta avanti i suoi nell’ultimo minuto del primo quarto: dopo 10 minuti il tabellone del PalaMangano dice 14-13 a favore della Givova.

SECONDO QUARTO - Si riparte con Massone, Pollone, Polite, Lombardi e Barbante sul parquet. Biella torna avanti grazie al 2+1 di Polite (14-16). La compagine di casa rimane a contatto, anche se i rossoblù mantengono il vantaggio ancora con Polite. Una tripla di Crow ristabilisce la parità (18-18). Il match prosegue con un basso punteggio senza che nessuna delle due squadre riesca a creare un solco importante (20-22 al 15’). Tanti errori da entrambe le parti, con il match che non decolla. Una tripla di Rossato riporta avanti Scafati sul 25-22: timeout Biella a 2 minuti dall’intervallo lungo. Al rientro in campo continuano le difficoltà offensive dell’Edilnol che chiude il quarto con nove punti a referto. Dopo 20’ è +3 Scafati sul 25-22.

TERZO QUARTO - Per cominciare il secondo tempo coach Galbiati si affida allo starting five che ha iniziato la gara. I primi punti del quarto vengono messi a referto da Omogbo per il -1 (25-24), ma Scafati trova canestri veloci con Tommasini e Stephens per il nuovo +5 di Scafati (29-24). Omogbo fa 1/2 a cronometro fermo, ma dall’altra parte ancora Tommasini punisce dalla lunga distanza per il massimo vantaggio della Givova sul 32-25. Bortolani risponde con una tripla che mantiene l’Edilnol in linea di galleggiamento, subito seguito da un canestro di Omogbo: 32-30. Nel momento di difficoltà Biella trova il modo per reagire e rimanere a contatto. Lupusor punisce dall’arco per il nuovo +4 Givova (35-31), ma Omogbo si carica sulle spalle il peso offensivo dell’Edilnol e riporta il match in parità. Fall batte un colpo, ma Saccaggi e Lombardi bucano la retina regalando tre punti di vantaggio ai rossoblù (37-40). Donzelli non trema dalla lunetta, ma Scafati non demorde e chiude il terzo quarto in perfetta parità a quota 42. 

ULTIMO QUARTO - Saccaggi, Massone, Polite, Lombardi e Donzelli iniziano l’ultima frazione. I primi due minuti del quarto vedono il risultato rimanere in perfetta parità sul 42-42. Frazier sblocca dalla lunga distanza per il 45-42, seguito da Stephens per il +5. Bortolani risponde con una conclusione pesante che mantiene Biella a contatto (47-45). Tommasini realizza il canestro del +4 e coach Galbiati decide di fermare il match. Al rientro in campo Ammannato fa 1/2 dalla lunetta regalando 5 punti di vantaggio a Scafati (50-45). Biella prova a forzare con Bortolani, ma senza successo. I liberi di Polite regalano ossigeno ai rossoblù (50-47), ma Scafati sfrutta al meglio il bonus per andare in lunetta con Ammannato per il nuovo +5. Ancora Ammannato decisivo in questa fase della partita con la tripla del +8: timeout Biella. Barbante prova a tenere vivere le speranze con il canestro del -6. Dalla lunetta Bortolani fa 1/2 per il -5 (55-50), ma si rifà con il canestro dalla lunga distanza che riporta Biella a -2. Scafati ha l’energia necessaria per chiudere il match con i canestri di Frazier e Rossato. Al 40’ è 59-53. 

Una gara dove le difese hanno avuto la meglio sugli attacchi, con Scafati che è stata brava a portare a casa una vittoria importante per la sua classifica. Un piccolo incidente di percorso che non toglie nulla allo straordinario cammino dei rossoblù fino a questo punto. Domenica prossima si torna al Biella Forum per chiudere il girone d’andata contro la Benfapp Capo d’Orlando. In settimana aprirà la prevendita negli uffici del Biella Forum e nei punti vendita autorizzati.

Givova Scafati-Edilnol Pallacanestro Biella 59-53

Parziali: 14-13, 25-22, 42-42

Givova Scafati: Markovic ne, Tommasini 8, Crow 3, Spera ne, Lupusor 11, Robustelli ne, Ammannato 6, Rossato 13, Fall 2, Stephens 6, Frazier 10. All.: Giovanni Perdichizzi

Edilnol Pallacanestro Biella: Saccaggi 6, Bortolani 15, Polite 10, Donzelli 4, Omogbo 9, Massone, Pollone, Lombardi 5, Barbante 4, Deangeli ne. All.: Paolo Galbiati

Terna Arbitrale: Cappello, Valleriani, Salustri.

Foto: Givova Scafati (Gianmarco Ferrara)