<?php echo $notizia['titolo_it']; ?>

Edilnol cuore d'oro, ma il supplementare premia Udine 101-95

Ultima partita della prima fase della stagione per Edilnol Pallacanestro Biella, impegnata al PalaCarnera di Udine contro l’Apu Old Wild West.

PRIMO QUARTO - Coach Squarcina inizia la sfida affidandosi a Berdini, Carroll, Miaschi, Hawkins e Barbante. I canestri di Carroll e Miaschi sbloccano il risultato, un canestro dell’ex Michele Antonutti accorcia subito le distanze (2-4). Carroll apre il fuoco dal perimetro, Foulland risponde con la schiacciata del -3. La guardia americana dell’Edilnol è il fulcro dell’attacco biellese in questi primi minuti di gioco, stesso discorso per Nana Foulland dall’altra parte (8-13 al 4’). Un canestro di Miaschi fissa il parziale sull’8-15, con coach Boniciolli che ferma la partita. Al rientro in campo Giuri realizza dall’arco per il -4, Hawkins si mette al lavoro realizzando il canestro dell’11-17. Udine risponde, guidata dai canestri di Foulland e Italiano, e si porta in vantaggio sul 22-19: timeout per coach Squarcina. Il quarto prosegue in equilibrio e termina con Udine avanti 27-24.

SECONDO QUARTO - I rossoblù tornano sul parquet con uno starting five composto da Laganà, Bertetti, Pollone, Hawkins e Vincini. Udine allunga dalla lunetta: Nobile e Johnson regalano il +7 all’Apu, Pollone sblocca i suoi con un canestro dalla media (31-26). D’Almeida e Hawkins riavvicinano Biella sul -1 e due liberi di Laganà ridanno il vantaggio all’Edilnol (parziale di 8-0 per i rossoblù chiuso dal libero di Giuri). Antonutti batte un colpo, Laganà risponde: parità a quota 34 al 16’. Le due squadre si scambiano canestri in questa fase dell’incontro, ma l’Edilnol prova a costruire un vantaggio con Laganà e Carroll che fissano il parziale sul 38-42: timeout Udine. Foulland e Antonutti tengono l’Apu a contatto. La tripla di Laganà a pochi secondi dalla fine consente a Biella di chiudere avanti il primo tempo. 45-47 al PalaCarnera.

TERZO QUARTO - Si torna in campo con lo stesso quintetto che ha iniziato la sfida. Giuri realizza il canestro della parità in apertura di quarto, Nobile dalla lunetta regala il vantaggio ai friulani, ma una tripla di Carroll riporta Biella avanti sul 49-50. Si segna con il contagocce da ambo le parti: 51-55 al 25’ con un 2+1 di Carroll. Una tripla di Antonutti riporta a contatto Udine, ma tre liberi di un indiavolato Carroll mantengono l’Edilnol avanti (54-60) convincendo coach Boniciolli a fermare la gara con un timeout. Al rientro in campo è ancora Carroll a guidare l’attacco biellese e insieme al canestro di Miaschi regala il +10 alla squadra rossoblù (54-64). Johnson dalla lunga distanza riavvicina Udine, ma Carroll segna da ogni posizione: un terzo quarto perfetto per lui. Dopo 30 minuti di gioco il tabellone del PalaCarnera dice 64-70.

ULTIMO QUARTO - Laganà, Bertetti, Pollone, Hawkins, D’Almeida: questi i 5 scelti da Squarcina per iniziare l’ultimo quarto. Giuri dall’arco realizza il -3, Pollone dalla lunetta sblocca Biella (67-71). Una schiacciata di Johnson riporta l’Apu sul -2, Laganà risponde (69-73). Una tripla di Italiano tiene Udine a contatto quando entriamo negli ultimi quattro minuti di gioco. Foulland consente a Udine di tornare avanti sul 74-73: timeout Edilnol. Al rientro in campo capitan Laganà riporta Biella in parità a quota 75 e Pollone realizza il canestro del nuovo vantaggio biellese. Antonutti in lunetta non trema: 77-77. Una tripla di Nobile a 40 secondi dalla fine consente all’Apu di tornare in vantaggio, coach Squarcina ferma il match (80-79). La replica biellese non va a segno e Giuri realizza il canestro del +3, lasciando solamente otto secondi all’attacco rossoblù. Carroll tira fuori dal cilindro la tripla della parità. La tripla di Johnson non trova il fondo della retina: si va ai tempi supplementari.

PRIMO TEMPO SUPPLEMENTARE - Si riparte con Laganà, Miaschi, Pollone, Carroll e Hawkins. Nobile realizza il canestro del nuovo vantaggio Apu, Hawkins batte finalmente un colpo con la tripla del +1 Edilnol (84-85). Antonutti e Johnson dall’arco regalano il +5 a Udine (90-85). Biella non vuole mollare e si riavvicina con Miaschi, ma Udine mantiene il vantaggio (92-90). Giuri dall’arco ridà il +5, Miaschi da 3 tiene Biella in scia. L'Edilnol prova a restare a contatto, ma Giuri e Nobile nel finale non sbagliano. Dopo 45 minuti di battaglia è Udine ad avere la meglio per 101-95.

Biella ha provato con tutte le energie a disposizione a portare a casa i due punti, sfruttando la giornata offensiva celestiale di Carroll (41 punti per lui), ma Udine nel finale ha dimostrato tutta la sua forza. Ora l’Edilnol dovrà attendere i risultati dei vari recuperi per capire in quale girone giocheranno capitan Laganà e compagni nella seconda fase della stagione.

Apu Old Wild West Udine-Edilnol Pallacanestro Biella 101-95

Parziali: 27-24, 45-47, 64-70, 82-82

Apu Old Wild West Udine: Giuri 20, Nobile 15, Johnson 20, Antonutti 18, Foulland 16, Pellegrino 2, Deangeli, Italiano 10, Mobio, Schina, Spangaro ne, Agbara ne. All.: Matteo Boniciolli

Edilnol Pallacanestro Biella: Berdini, Carroll 41, Miaschi 18, Hawkins 7, Barbante, Laganà 18, Bertetti, Pollone 5, Vincini, D’Almeida 6, Moretti ne. All.: Iacopo Squarcina

Terna arbitrale: Gagliardi, Ferretti, Calella.

Foto: Giacomo Lodolo (Apu Old Wild West Udine)