<?php echo $notizia['titolo_it']; ?>

BIC - Memorial Raspino: bis di Torrelodones, Biella al secondo posto

Nel tabellone del rugby Francoforte vince in finale contro Rovato

Ci siamo, “It’s The Final Countdown” ma questa volta gli Europe non centrano: è tempo di finale per la seconda edizione della bonprix International Cup e a contendersi il primo posto per la sezione basket ci sono la squadra di casa Pallacanestro Biella e la vincitrice della passata edizione Baloncesto Torrelodones. 

 

PRIMO QUARTO - Coach Luca Baroni per iniziare il match si affida al quintetto formato da Borgialli, Matteo Raise, Cerri, Bassi e Squizzato. I primi punti vengono messi a segno da Borgialli che conclude nel migliore dei modi un contropiede e si ripete con un fadeaway (4-0). Torrelodones prova a rispondere con Shulga, ma Borgialli è on fire (13-5). Dopo un canestro nel traffico di Squizzato che regala a Biella il +10 coach Arbalejo chiama timeout che porta dividendi visto che gli spagnoli si rifanno sotto con un parziale di 6-0 (15-11), ma una bomba di Matteo Raise regala il nuovo +7. Dalla lunetta Torrelodones ricuce lo svantaggio fino a riportarsi sul -2 e con il punteggio di 18-16 a favore di Biella si conclude il primo quarto. 

 

SECONDO QUARTO – Per riprendere il match coach Baroni schiera Borgialli, Cerri, Lorenzo Raise, Bassi e Cena. Due punti nel pitturato di Gnom regalano la parità agli spagnoli. Una tripla di Prevodnik porta in vantaggio gli ospiti che aumentano la pressione difensiva complicando la costruzione dei tiri di Biella. Prevodnik è il vero mattatore di questo quarto e con un altro tiro pesante porta sul +8 i suoi (20-28). Dopo un canestro in contropiede di Gnom coach Baroni è costretto a chiamare timeout perché Torrelodones sta scappando. Borgialli prova a dare nuova spinta offensiva con il canestro del -10 (22-32). Torrelodones però fa buona guardia e tiene a debita distanza i rossoblù (26-38). Due canestri in fila di Dominguez e uno di Chuka regalano a Torrelodones il massimo vantaggio (26-42), ma una tripla di Borgialli a pochi secondi dalla sirena porta il parziale sul 29-42, risultato con cui si arriva all’intervallo. 

 

TERZO QUARTO – Per cominciare la ripresa Pallacanestro Biella scende in campo con un quintetto composto da Borgialli, Cerri, Matteo Raise, Squizzato e Bassi. Proprio Raise realizza con un palleggio, arresto e tiro i primi punti del secondo tempo e Squizzato prova a ridurre lo svantaggio, ma 4 punti di Chuka mantengono Torrelodones avanti in doppia cifra. Il capitano Matteo Raise prova a guidare la rimonta con una tripla (38-48). Due liberi di Cerri riducono a 7 le lunghezze di svantaggio sul 42-49, ma sette punti ravvicinati di Shulga, uniti a un contropiede di Lazaro, riportano i ragazzi di coach Arbalajo sul +15 (43-58). L’onda d’urto offensiva degli spagnoli è troppo forte per Biella che non riesce a reagire nonostante Borgialli sia in splendida forma (alla fine per lui i punti saranno 29, gli stessi di Prevodnik). Al trentesimo minuto di gioco Torrelodones è avanti 53-66.  

 

ULTIMO QUARTO – L’ultimo starting five di coach Baroni vede scendere in campo Cena, Lorenzo Raise, Ouddadds, Cerri e Festa. Torrelodones comincia subito bene con sei punti di Gnom, ma Cerri risponde dall’arco (58-72). Prevodnik continua a fare canestro, ma Borgialli risponde (68-83). Biella non riesce a completare la rimonta e deve arrendersi a Torrelodones con il punteggio di 72-89.  

 

E se prima dell’incontro abbiamo tirato in ballo gli Europe ora sono le note di “We Are The Champion” dei Queen a riecheggiare al Palabonprix per celebrare il successo di Torrelodones che bissa l’affermazione dello scorso anno e riporta in Spagna il trofeo dedicato alla memoria di Paolo Raspino. 

 

Pallacanestro Biella-Baloncesto Torrelodones 72-89

Parziali: 18-16, 29-42, 53-66

Pallacanestro Biella: Salvato, Ouddadds 2, Perotti 2, Bassi 3, Borgialli 29, Festa 2, M.Raise 14, Cena 4, Cursio, Cerri 6, L.Raise 2, Squizzato 8. All.: Luca Baroni. 

Baloncesto Torrelodones: Lazaro 6, Lluesma 2, Bueno 5, Prevodnik 29, Chuka 8, Gueye 1, Danailovski 4, Ruiz, Carazo, Shulga 9, Dominguez 11, Gnom 14. All.: Luis Arbalajo.