<?php echo $notizia['titolo_it']; ?>

Rattalino: «Fase calda del campionato, adesso tocca a noi giovani»

Ieri Luca Rattalino ha incontrato gli organi di informazione in conferenza stampa. Dalla prova di Treviglio al contributo dei giocatori più giovani alla sfida di domenica in casa con Cagliari, ecco le sue dichiarazioni.


«Sono soddisfatto della mia prestazione a Treviglio. C'è sempre da migliore qualcosa, della partita di domenica scorsa sicuramente la gestione dei falli che sono stati abbastanza limitanti. Per la difesa che stanno mettendo in campo le altre squadre un apporto concreto di noi italiani e anche di noi giovani è molto importante, proprio per riuscire ad affrontare meglio questo tipo di approccio».


«Ora le squadre iniziano a conoscersi meglio sia nei punti di forza sia nei punti deboli e quindi noi giocatori che entriamo dalla panchina dobbiamo cercare di dare qualcosa in più, un apporto più solido e concreto al gruppo. Se nella prima parte del campionato abbiamo interpretato un ruolo più marginale, adesso dobbiamo giocare un ruolo più da protagonisti».


«Contro Cagliari all'andata abbiamo perso per un tiro allo scadere. Come tutte le sconfitte ce la ricordiamo bene. È un motivo in più per arrivare domenica alla partita aggressivi e grintosi. Cagliari è una squadra ostica, l'ha dimostrato soprattutto in casa durante tutta la fase di andata della regular season. Sta a noi affrontare con la giusta aggressività la sfida di domenica tenendo conto che in campo, per loro, ci sarà anche il lungo americano che all'andata non ha giocato».


«Uglietti è uno dei difensori migliori della squadra e del campionato. Sicuramente la sua assenza si è fatta sentire, anche se credo che l'impegno che tutti abbiamo messo in campo per provare a sopperire a questa mancanza si sia visto in ogni partita anche se non sempre le abbiamo vinte».


«Se metterei la firma per altre dieci vittorie nel girone di ritorno? Arrivare al giro di boa con 20 punti è molto importante ma nei prossimi mesi sarà più difficile. Nella seconda parte della stagione tutte le squadre saranno pronte a lottare, ma noi saremo lì con il coltello tra i denti per affrontare a testa alta ogni partita».