Edicola Biella: venerdì 14 luglio

14/07/2017

Passato e futuro rossoblù sulle pagine dei giornali oggi in edicola. Protagonisti Mike Hall e Tim Bowers.


IL BIELLESE
«Bowers, intelligenza e leadership». A pagina 56 si parla di mercato. A ore la firma dell'americano, ex Jesi. La felicità di coach Michele Carrea: «È un giocatore fortissimo, ma anche ideale per far crescere i giovani». Il pezzo è a cura di Emile Martano: La lunga rincorsa è finita: nella serata di ieri, l'Eurotrend ha praticamente messo a segno l'ultimo e più significativo colpo di mercato. Si tratta di Tim Bowers, classe '82, nell'ultima stagione a Jesi, dove ha chiuso a 17,8 punti e 5,7 rimbalzi di media. A presentare il nuovo acquisto è coach Michele Carrea: «Tim è un giocatore dotato di un'intelligenza cestistica clamorosa, un elemento che oltre alle note qualità tecniche potrà essere funzionale alla crescita dei nostri ragazzi. Cercavamo non uno specialista, ma un giocatore che fosse in grado di ricoprire più ruoli». (…) Difficile fare paragoni con la squadra della passata stagione, impossibile migliorarne i risultati (almeno della stagione regolare), ma il roster allestito dal duo Sambugaro-Carrea è senza dubbio intrigante e potrà regalare emozioni al pubblico del Forum.


LA STAMPA

Fari puntati sul futuro di Mike Hall. Il titolo a pagina 48: L'Eurotrend ritrova Hall ma nei panni di avversario. Nel sommario si legge: L'ex rossoblù vicino all'accordo con Rieti, squadre del girone Ovest. Stefano Zavagli scrive: (…) secondo radio mercato, Hall potrebbe essere prossimo avversario di Biella a Ovest: su di lui avrebbe messo gli occhi la Pallacanestro Rieti, in cerca di un giocatore per sostituire DeShawn Sims che si lega all'ambizioso progetto dell'Eurobasket Roma. (…) Se il rumors di mercato sarà confermato, Hall si troverà opposto a quella Biella che sta lavorando con un progetto tecnico molto diverso per lasciarsi alle spalle il talento di un giocatore che indubbiamente ha dato tanto, ma con cui si è consumato un addio piuttosto burrascoso. Alla base c'è stata una netta discrepanza economica tra domanda e offerta, ma l'addio di Hall da Biella, ormai è chiaro, non è stato dettato solo da questioni economiche: la scelta, parsa impopolare tra i tifosi, trova in realtà radici lontane e non solo per il discutibile rendimento tenuto dal giocatore durante la serie playoff.