<?php echo $notizia['titolo_it']; ?>

EDILNOL, BUONA LA PRIMA IN CASA: STELLA AZZURRA SCONFITTA 100-67 | Pallacanestro Biella

La seconda partita del Girone Nero che vedeva di fronte l’Edilnol Pallacanestro Biella e la Stella Azzurra Roma valeva un esame, soprattutto per i ragazzi di coach Squarcina che, dopo la sconfitta di Bergamo, non potevano sbagliare. Esame superato alla grande (la partita ha visto uscire vincitori i rossoblu con 33 punti di vantaggio) ma meno facile di quel che potrebbe sembrare a posteriori. La squadra laziale è infatti composta da alcuni giocatori esperti (Rullo, Thomson, Marcius) e da un gran numero di ragazzi giovani (come e più dei nostri, il che è tutto dire), di buon talento e belle speranze. Insomma, per Biella c’era tutto da perdere ma l’Edilnol ha affrontato partita con lo spirito giusto sin dall’inizio, vincendo tutti e quattro i parziali e reagendo con autorità all’ultimo tentativo di rientro degli ospiti, interrotto sul -14 all’inizio dell’ultimo quarto. Tutto è andato quindi per il meglio, ottima notizia in vista del prossimo importante incontro con Bergamo, in programma domenica 9 maggio alle ore 18,00.


PRIMO QUARTO - L’Edilnol parte con Berdini, Miaschi, Carroll, Hawkins e Barbante, la Stella Azzurra oppone Rullo, Thomson, Nikolic, Mabor e Marcius. Biella ci prova subito da tre ma non va, e solo al terzo tentativo Carroll si conquista tre liberi trasformandone due. Anche Marcius sbaglia un libero, Barbante punisce dall’arco ma Marcius si rifà con la schiacciata del 5-3, poi due liberi di Miaschi, le triple di Thomson e Berdini ed il canestro di Barbante per il 12-6 a metà tempo. L’Edilnol realizza con Hawkins in alley-oop, ma soffre Marcius sotto canestro dato che il croato non ripete gli errori del compagno Mabor accomodatosi in panchina. La tripla di Berdini e la “quasi tripla” di Miaschi allargano il solco, Thomson e Thioune ricuciono un po’ ma dopo il secondo uno su due di Berdini arrivano in sequenza le triple di Rullo, Berdini (11 per lui) e Laganà, con chiusura sul 27-17.


SECONDO QUARTO - Fallo antisportivo di Thioune su Bertetti, due liberi del play ma non va a segno l’extrapossesso e Thioune si riscatta dalla parte opposta con canestro e fallo (secondo) di Barbante. Segue un altro canestro di Marcius che consiglia a Squarcina un time-out sul 29-21. La difesa a zona della Stella Azzurra blocca l’attacco rossoblu, Thomson, Giordano e la tripla di Rullo riavvicinano pericolosamente gli ospiti sino al 33-30, poi Hawkins, Carroll e una tripla di Miaschi in transizione ricreano un vantaggio di 10 punti. Segue però il terzo fallo di Barbante ed il time-out chiamato da D’Arcangeli dopo il quale le squadre si scambiano canestri (tanti) ma senza che il divario cambi, almeno sino agli ultimi 20 secondi quando, dopo due liberi di Carroll, Roma riparte dalla rimessa ma Pollone “scippa” la palla al portatore ospite permettendo a D’Almeida di insaccare un tap-in impossibile proprio all’ultimo secondo: 53-49.


TERZO QUARTO - La Stella Azzurra comincia con una palla persa, Hawkins serve Berdini sotto canestro, Roma sbaglia due volte da fuori e Carroll punisce con un 3+1 intercettando anche il quarto fallo di Thomson. In pochi minuti gli ospiti si trovano sotto di 20 punti (59-39) e con una situazione falli poco rassicurante, così coach D’Arcangeli si affida ancora di più alla sua linea verde che può vantare giovanissimi davvero interessanti ed aggressivi anche in difesa. Anche troppo secondo Carroll che dopo aver segnato il canestro del 68-48 protesta per un contatto e si vede sanzionato con un fallo tecnico. Rullo (tripla) e Visintin accorciano fino al 68-51, Carroll e Laganà rimettono le cose a posto dalla lunetta, D’Almeida rifila una spettacolare stoppata a Visintin che però non molla al pari dei suoi compagni, capaci di rientrare sino al 74-57 della penultima sirena.


ULTIMO QUARTO - Stavolta è l’Edilnol a perdere il primo pallone, e Giordano a punire con una tripla. Bertetti, reduce da tre errori dall’arco, centra il bersaglio grosso, D’Almeida converte due assist pressochè perfetti di Pollone e Bertetti, poi lo stesso Pollone segna dall’angolo: parziale di 10-0 per Biella, che è di nuovo avanti di 24 punti. Time-out Stella Azzurra, D’Arcangeli rischia di nuovo Thomson ma il primo canestro del suo americano arriva tra una tripla di Bertetti ed una schiacciata di D’Almeida (89-62) e così l’Edilnol può affrontare gli ultimi sei minuti di gara in tranquillità salendo sino al +31 (98-67) con Miaschi e chiudendo con un sottomano di Berdini in entrata sul 100-67.


Edilnol Pallacanestro Biella-Stella Azzurra Roma 100-67


Parziali: 27-17, 53-49, 74-57


Edilnol Pallacanestro Biella: Berdini 17, Aimone n.e., D’Almeida 11, Bertetti 8, Laganà 7, Barbante 5, Miaschi 16, Vincini, Pollone 3, Loro n.e., Hawkins 8, Carroll 25. All. Iacopo Squarcina.


Stella Azzurra Roma: Thomson 16, Innocenti 2, Giordano 8, Pugliatti, Visintin 3, Nikolic 2, Ghirlanda, Mabor, Rullo 17, Thioune 6, Ndzie, Marcius 13. All. Germano D’Arcangeli.


Terna arbitrale: Masi, Barbiero, Pecorella.


Foto: Laura Malvarosa (Pallacanestro Biella)